Studio Mostarda

di Laura Spianelli creatrice del fumetto 

"Stirpe di Pesce".

Chi siamo

La fiaba oscura di una figlia delle onde nata in un mare violato dallo scarto e dal pattume; lontano dalle spume incontrerà un mondo corrotto e contorto che rischierà di farle avvizzire l’anima.

Un viaggio malato che parte dai fondali più neri ricolmi di spazzatura e poi su, verso un mondo che di nero ha il cuore ormai corrotto degli abitanti. Oppure il contrario? Due mondi distanti quello degli Abissi e quello della Terraferma, ma che si assomigliano più di quanto non si creda.

Fin dove ci possiamo spingere prima di venir contaminati noi stessi?

Grazie ad una raccolta fondi attraverso Kickstarter andata molto bene, Stirpe di Pesce a Dicembre ha chiuso il ciclo della storia di Purple, la sirenetta dei fondali. Ho così pubblicato come autoproduzione cinque volumi più un volume extra dal tiolo: Stirpe di Pesce – Abissi Lontani impreziosito dalla cover di Davide Gainfelice, autore DC e Sergio Bonelli Editore.

Quest'ultimo volume contiene 3 storie inedite brevi, autoconclusive, che non fanno parte della continuity pur rientrando nell'universo abissale di Purple.

Il quarto volume invece, uscito in anteprima per Lucca Comics2019, è stato pubblicato in doppia versione: la versione regular con la cover disegnata da me, Laura Spianelli, e cover variant illustratada Tony Sandoval, autore famoso in tutto il mondo per le sue storie a fumetti.

A Dicembre 2020, Stirpe di Pesce vince il premio BergamOscar come Miglior Proposta fumettistica Italiana.

Stirpe di Pesce è una storia creata, disegnata e inchiostrata da Laura Spianelli con la revisione testi  di Simone Delladio, fumettista presso la Sergio Bonelli Editore.

Volumi 1 e 2>>> colori di Laura Spianelli

Volumi 3, 4 e 5>>> colori di Daniela Barisone.

Editing a cura di Leonardo “Moro” Moretti e Pietro Gandolfi.

L'Autrice

Studio Mostarda

Laura Spianelli: Sono una fumettista, illustratrice da circa 20 anni e disegno per diverse realtà editoriali; mi piace visitare città d'arte e portare con me diari su cui imprimere ciò che vedo e che mi colpisce. Trovo che creare sia il mezzo più schietto per mantenere l'anima leggera.

Contattaci

Connect with us